Esperto numero 1 in Italia di Soft Skills

Cultura aziendale: la forza invisibile che eleva o affonda il tuo business

In questo articolo comincio a parlare di cultura aziendale e ti propongo una prima panoramica su questo importante “motore invisibile” del successo (o insuccesso) di un business.

Lo farò rispondendo alle seguenti domande:

“Cosa si intende per cultura aziendale?”

“Come si formano gli schemi mentali che danno origine alla cultura?”

“Perché è importante considerare la cultura aziendale?”

Cosa si intende per cultura aziendale

Se vogliamo usare il concetto di cultura a livello pratico, dobbiamo prima fare lo sforzo di dare una definizione semplice, chiara, ma anche pragmatica di cultura aziendale.

Pragmatica nel senso che metta in luce gli elementi chiave su cui poi si dovrà intervenire a livello operativo.

Per questi motivi la definizione che ti propongo  di … cultura aziendale è

l’insieme di schemi mentali “collettivi” di una azienda che si manifestano in tratti osservabili come comportamenti, abitudini, rituali,  regole di condotta e “artefatti” aziendali.

Ora … facciamo a pezzi questa definizione.

“Insieme di schemi mentali”:  nel senso di sistema di credenze, sistema di valori, convinzioni, modi di vedere la realtà e le sue sfaccettature.

Ad esempio, modi di vedere (percepire):

  • cosa è importante
  • il tempo e come usarlo,
  • le modalità di relazione e socializzazione con altri
  • come affrontare i problemi
  • come prendere decisioni
  • come affrontare i momenti di crisi e difficoltà

“Collettivi”:  nel senso che questi schemi mentali, questi modi di vedere la realtà sono condivisi – spesso inconsciamente – dalla maggioranza delle persone di una azienda.

Questi schemi mentali, si manifestano, danno forma ai “tratti culturali” di una azienda.

I “tratti culturali“ sono le manifestazioni osservabili della cultura, quindi:

  • comportamenti, abitudini, rituali  
  • linguaggio utilizzato
  • i c.d. “artefatti” (esempio procedure, protocolli, layout degli uffici)

Come si formano gli schemi mentali che danno origine alla cultura

Ok, abbiamo visto cosa si intende per cultura aziendale.

Ora passiamo alla seconda domanda: “come si forma la cultura aziendale?”

Più precisamente … da dove viene l’insieme di schemi mentali “collettivi” di una azienda?

Gli schemi mentali che concorrono a determinare la cultura sono “forgiati” in base a:

  • una causa radice
  • meccanismi di rinforzo.

La causa radice sono gli schemi mentali (credenze, valori, punti di vista) gli schemi  comportamentali ed emotivi del fondatore e dei leader che si susseguono.

In particolare assumono un peso di rilievo gli schemi mentali, comportamentali ed emotivi legati alla personalità del leader e gli schemi che hanno aiutato il fondatore e i leader a vincere le sfide competitive, a superare momenti di crisi e difficoltà e in generale ad avere successo.

Questo è un punto critico a cui prestare attenzione.

Perché?

Perché  non sempre ciò che ha funzionato in passato è detto che funzionerà in futuro spesso se replicato in modo inconscio.

Su questo ci torneremo in maggiore dettaglio in futuri articoli.

Per ora continuiamo con la panoramica.

I meccanismi di rinforzo sono:

  • le strutture aziendali “hard” (sistemi, procedure, layout fisico, documentazione) e “soft” (rituali, storie, “mitologia” aziendale)
  • sistemi e criteri di selezione, formazione, promozione delle persone
  • sistema incentivante (esplicito e soprattutto implicito, le regole non scritte di comportamento aziendale)

Queste strutture e sistemi sono fortemente influenzate  e allo stesso tempo rinforzano il set di credenze e di schemi mentali del fondatore e dei leader che si susseguono.

Le modalità di apprendimento degli schemi culturali

Le persone dell’azienda apprendono e replicano, in modo più o meno “annacquato”, gli schemi mentali del fondatore e dei leader che si susseguono.

Lo fanno  attraverso queste modalità:

  • imitazione
  • attenzione
  • emozione
  • ripetizione
  • premi e punizioni

Vediamo meglio queste modalità che possono fornirti spunti per:

  • fare attenzione a quali schemi mentali vai a diffondere nella tua azienda
  • modificare in modo consapevole la cultura aziendale

Imitazione

Le persone dell’azienda “apprendono per imitazione” e tendono a replicare più o meno consapevolmente il modo di agire, di parlare, di reagire a situazioni di crisi o emergenza o di allocare risorse scarse dei modelli di ruolo.

Volente o nolente l’imprenditore è – direttamente o indirettamente – un c.d. “role model”, un modello comportamentale per le sue persone.

Prendere consapevolezza di questo aspetto può aiutarti a rinforzare consapevolmente i tratti culturali rilevanti per il tuo business.

Attenzione

Ciò a cui il leader presta attenzione, ciò che viene misurato e monitorato influenza la percezione di importanza delle persone.

Quindi … fai attenzione a ciò a cui presti attenzione, a ciò  a cui dai importanza, alle richieste che fai perché segnala indirettamente alle tue persone ciò che è importante e ciò che non lo è.

Emozione

Un modo con il quale le persone apprendono e i leader influenzano la cultura è tramite le emozioni.

In particolare quando il leader si arrabbia.

Perché?

Perché la rabbia del leader è spesso collegata alla violazione di suoi principi e valori e perché le persone vorranno evitare di essere nuovamente esposte alle energie di rabbia del leader.

Quindi …  attenzione per cosa ti arrabbi.

Ripetizione

La ripetizione dello stesso messaggio con media diversi (mail, riunioni, coaching, training, comunicazioni interne) contribuisce a far sedimentare schemi mentali, principi e modi di vedere la realtà nelle tue persone.

Da ricordare specie quando decidi di modificare schemi culturali esistenti …

le cose non basta dirle una volta sola per sradicare vecchi schemi mentali culturali che le persone portano a spasso.

Premi e punizioni

Uno dei più grandi principi di management è

“i comportamenti premiati vengono ripetuti”.

Quando il leader premia – consapevolmente o inconsapevolmente, in modo esplicito o implicito – un comportamento sta gettando il seme della ripetizione e quindi il seme di un tratto culturale.

Lo stesso vale per quanto viene tollerato.

Ciò che viene tollerato viene ripetuto.

Lo stesso vale, al contrario, per le punizioni – formali o informali consapevoli o inconsapevoli.

Morale … fai attenzione a ciò che premi, a ciò che tolleri e a ciò che punisci in modo più o meno consapevole.

Capperini a quante cose prestare attenzione … a cosa presto attenzione e cosa non presto attenzione …. Cosa dico a cosa non dico a cosa premio a cosa non premio cosa faccio e cosa non faccio …  quando mi arrabbio e quando non mi arrabbio  …

Ehh già … volente o nolente l’imprenditore (i suoi schemi mentali, il suo carattere, i suoi valori ed emozioni) è la forza motrice della cultura aziendale.

Questo lo ridico …

L’imprenditore (nel bene o nel male, volente o nolente) è la forza motrice della cultura aziendale.

E …dopo che avremo risposto alla prossima domanda, sarà ancora più chiaro perché prestare attenzione a questi aspetti.

Aspetti che, nel video training gratuito +Profitti START, abbiamo definito la  “scatola nera”  dell’imprenditore.

Perché è importante considerare la cultura aziendale?

L’insieme degli schemi mentali (dei principi, dei modi di vedere la realtà) “collettivi” e spesso inconsci che compongono la cultura aziendale sono una forza, un “driver” molto importante dei comportamenti delle persone dell’azienda.

Più precisamente, la cultura aziendale è il motore, è l’input del così detto “comportamento organizzativo” e cioè:

  • abitudini e rituali aziendali
  • aspettative e regole (scritte e soprattutto non scritte) su come comportarsi in azienda
  • approccio a risolvere i problemi
  • modalità di relazionarsi con clienti e in generale con il mercato.

La cultura aziendale è un po’ come la personalità, il carattere dell’azienda.

Il carattere e la personalità di un individuo influenzano il comportamento e il destino di quell’individuo.

Allo stesso modo la cultura aziendale influenza e condiziona il comportamento organizzativo cioè le tendenze comportamentali delle persone dell’azienda.

E – come visto in dettaglio nel training gratuito +Profitti STARTil comportamento organizzativo  (le tendenze comportamentali delle persone dell’azienda) determina il livello di crescita, benessere e prosperità del tuo business.

Ora ti propongo due esempi ipotetici che dimostrano – uno in positivo e uno in negativo – il nesso tra:

  • cultura,
  • comportamento organizzativo
  • e crescita, benessere e prosperità di un business.

Esempio Positivo: TechForward

Fondata da un team di giovani imprenditori entusiasti, TechForward si distingue per una cultura aziendale focalizzata sulla creatività, la sperimentazione e un approccio di apprendimento rapido dai fallimenti.

Questi principi sono radicati in ogni livello dell’azienda, influenzando notevolmente i comportamenti e le decisioni.

Uno degli aspetti chiave di questa cultura è la promozione della condivisione aperta di idee, senza riguardo per la gerarchia.

Questo approccio ha permesso a TechForward di sviluppare prodotti innovativi che hanno accelerato la loro crescita. Inoltre, l’adozione di un modello di lavoro flessibile ha migliorato la soddisfazione dei dipendenti, portando a una maggiore produttività e creatività.

Un episodio che evidenzia l’impatto positivo di questa cultura è stato lo sviluppo di un nuovo software, che inizialmente presentava notevoli sfide.

La cultura di sperimentazione e resilienza di TechForward ha permesso al team di superare gli ostacoli, portando alla realizzazione di un prodotto di successo e a preziose lezioni apprese, utili per progetti futuri.

Esempio Negativo: TraditionCorp

Dall’altro lato, abbiamo l’esempio negativo di TraditionCorp, un’azienda di produzione storica con una forte resistenza al cambiamento.

La loro cultura è dominata da un’adesione rigida ai metodi tradizionali e una gerarchia inflessibile, soffocando l’innovazione e la comunicazione aperta.

Questa cultura ha avuto ripercussioni significative quando TraditionCorp ha affrontato l’opportunità di integrare tecnologie digitali.

La loro scelta di ignorare le innovazioni ha portato a una perdita di competitività, mentre i concorrenti più dinamici avanzavano.

Inoltre, la cultura aziendale ha causato un basso morale e una fuga di talenti, indebolendo ulteriormente la loro posizione sul mercato.

Un punto di svolta negativo è stato quando un importante cliente ha terminato la collaborazione con TraditionCorp, deluso dalla loro incapacità di adattarsi ai requisiti moderni.

Questo non solo ha colpito i profitti dell’azienda, ma ha anche danneggiato gravemente la loro reputazione.

Questi due esempi dimostrano chiaramente come la cultura aziendale possa avere un impatto profondo sul comportamento organizzativo e, di conseguenza, sulla crescita e il benessere di un’azienda.

La cultura aziendale, il mantra del progetto coltiva la crescita e il ruolo chiave dell’imprenditore

Ora passiamo a tirare le fila di quanto detto fino ad ora in questo articolo.

È fondamentale che le aziende siano consapevoli dell’importanza di coltivare una cultura aziendale che sostiene il vantaggio competitivo e la crescita sostenibile del business.

L‘imprenditore non è solo il custode della cultura aziendale, ma anche il seminatore del futuro dell’azienda.

Coltivando la propria crescita, lavorando sui propri schemi mentali, emozioni, abitudini, carattere personalità e competenze, l‘imprenditore pone le basi solide per il benessere e la prosperità futura sia dell’azienda sia delle persone che ne fanno parte.

Coltivando la propria crescita personale e professionale l’imprenditore diviene un vero e proprio leader “trasformativo”.

L’attenzione alla propria crescita personale e professionale non è un atto di egoismo, ma un investimento nel futuro dell’azienda.

Come dimostrano gli esempi di TechForward e TraditionCorp, la cultura aziendale può essere un potente motore di successo o una sottile trappola verso il fallimento.

L’imprenditore che si impegna a coltivare la propria crescita personale e professionale crea un terreno fertile per una cultura aziendale che supporta ed accelera il vantaggio competitivo del business.

L’imprenditore può effettivamente trasformare il nostro mantra “Coltiva la crescita, allena il benessere, raccogli prosperità” in una realtà tangibile, creando un destino di crescita, benessere e prosperità per se stesso, per l’azienda e per tutte le persone coinvolte.

Riassunto dei concetti chiave e e prossimi passi

Definizione di Cultura Aziendale

l’insieme di schemi mentali “collettivi” di una azienda che si manifestano in tratti osservabili come comportamenti, abitudini, rituali,  regole di condotta e “artefatti” aziendali.

(Tras)Formazione della Cultura Aziendale

Gli schemi mentali dei fondatori e leader sono cruciali nella formazione e trasformazione della cultura aziendale.

Impatto della Cultura Aziendale

Una cultura aziendale positiva può accelerare la crescita e il successo, mentre una negativa può portare a insuccesso e declino.

Ruolo del Leader attuale

L’imprenditore gioca un ruolo chiave nel plasmare la cultura aziendale attraverso il proprio sistema di credenze valori competenze e comportamenti.

Prossimi Passi

Per gli imprenditori e i leader aziendali, è fondamentale riconoscere il proprio ruolo nella creazione e nel mantenimento di una cultura aziendale sana. Ecco alcuni passi da considerare:

  1. Auto-Riflessione: Esplorare e comprendere i propri schemi mentali, valori, emozioni e comportamenti.
  2. Promuovere la Crescita: Coltivare la crescita personale e professionale per influenzare positivamente la cultura aziendale.
  3. Formazione e Sviluppo: Investire in formazione e sviluppo per promuovere una cultura di apprendimento continuo e adattabilità.

Se sei un imprenditore che aspira a trasformare la propria azienda in un ambiente in cui crescita, benessere e prosperità sono all’ordine del giorno, ti invito a fare il prossimo passo importante.

Comincia completando la visione del video training gratuito “+Profitti START”.

Questo training ti offrirà una visione del metodo esclusivo e testato che ti consente di avere più profitti e meno stress nel modo più rapido sostenibile e con il minor sforzo umanamente possibile.

Accedi subito il video training gratuito “+Profitti START” e preparati a intraprendere un viaggio trasformativo verso un futuro di crescita, benessere e prosperità per te e la tua azienda.

Ok ora passiamo ai saluti.

Spero che questo articolo ti sia stato di aiuto.

Se ti va  fammi sapere nei commenti cosa ne pensi.

Se ritieni che possa essere anche ad altri,  puoi condividere l’articolo con i tuoi contati usando il pulsanti colorati che trovi in fondo alla pagina.

Se hai dubbi o domande puoi scrivere a mirco@mircobosi.com e ti riponderò tramite un video sul canale You Tube Coltiva la crescita, oppure in uno dei prossimi articoli su questo blog.

Per essere sicuro di non perdere i prossimi articoli iscriviti al video corso gratuito +Profitti e sarai inserito tra i destinatari delle newsletter di Coltiva la crescita.

In ogni caso un caro saluto e un grosso in bocca al lupo per la tua crescita, benessere e prosperità.

Mirco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Argomenti

Copy link
Powered by Social Snap