Focalizzazione: Basta disperdere energie

Che tu sia o meno un imprenditore, avere focalizzazione fa davvero la differenza nell’ottenere il successo che desideri.

“Focalizzarsi è una questione di decidere cosa non farai” J. Carmack Condividi il Tweet

focalizzazioneIn questo articolo parliamo di un tratto fondamentale che è la focalizzazione, un tratto che aiuta chiunque a raggiungere importanti risultati.

Siano essi imprenditori in senso stretto o imprenditori di se stessi.

Da qui alla fine dell’articolo scoprirai:

  • Cos’è la focalizzazione
  • I diversi tipi di focalizzazione
  • Come rimanere focalizzati

Se vuoi c’è anche il video.

Prima di parlare delle diverse tipologie di focalizzazione, ti anticipo che hanno tutte una cosa molto semplice in comune: si rimane focalizzati dicendo sì ad alcune cose e dicendo no ad altre.

Ok ora vediamo i diversi tipi di focalizzazione.

Focalizzazione strategica

Il primo tipo di focalizzazione, che ho chiamato strategica, è collegata alla mission aziendale di cui ho parlato in questo articolo.

Ti invito a leggerlo una volta risposto alle domande che ti faccio in fondo a questo articolo.

La focalizzazione strategica è quella focalizzazione che si ottiene dicendo si e attenendosi

  • al proprio target di clienti,
  • ai prodotti più adatti a servire questo target di clienti
  • ai prodotti più profittevoli per l’azienda.

Per contro, la focalizzazione strategica significa dire no a clienti non in target e dire no a prodotti non profittevoli.

Ok tutto qui? Sembra facile..

Detta così sì… poi quando ti trovi ad avere un’azienda e arrivano le sirene, che come con Ulisse, ti dicono “tu faresti questo?”

Ti viene la voglia di farlo.

Peccato che se quello che ti viene chiesto dall’esterno o che ti viene in mente a te non è coerente con la tua mission aziendale, porta solo degli svantaggi.

Quindi la focalizzazione strategica è dire sì alla propria nicchia specifica di clienti in target e di prodotti per questi clienti e dire no a tutto il resto.

Focalizzazione Orizzontale

La focalizzazione orizzontale è legata alla visione di cui abbiamo parlato sempre in questo articolo.

Se hai una visione a medio lungo termine di come realizzerai la missione di business,

puoi dire sì o no a:

  • tutte le attività,
  • tutti gli obiettivi,
  • tutte le opportunità che incontri nel cammino

che ti avvicinano o allontanano dalla realizzazione visione.

Per cui la focalizzazione orizzontale consiste proprio in:

  1. Scrivo la visione
  2. Utilizzo la visione che ho scritto, che è coerente con la missione di business e coerente con i miei bisogni valori e passioni, per dire sì a obiettivi, attività e opportunità che sono coerenti e dire no a tutto il resto.

Questa è la focalizzazione che io chiamo orizzontale, su cui poi si imposta:

  • la pianificazione,
  • la costruzione di milestone (pietre miliari),
  • macro obiettivi,
  • sotto obiettivi,
  • attività.

Focalizzazione verticale

“Se insegui 2 conigli, li perderai entrambi” Cit. Condividi il Tweet

L’ultimo tipo di focalizzazione, che come le altre ha a che fare col dire sì e col dire no…

E’ la focalizzazione che io chiamo verticale.

La focalizzazione verticale è quella che va dalla mattina quando di svegli, alla sera quando vai a letto.

Per questa l’ho chiamata verticale.

E come funziona?

Funziona allo stesso modo.

Se vuoi essere focalizzato e quindi:

  • essere più produttivo
  • portare più risultati
  • sfruttare al meglio le risorse che hai a disposizione

dovrai dire di sì a tutto quello che è coerente con la visione e dovrai dire di no a tutto quello che è dissonante alla visione.

Quindi questa visione è proprio utile…

Proprio così, la visione è uno strumento molto molto pratico che ti aiuta nel rimanere focalizzato.

In termini di focalizzazione orizzontale, ti consente di fare la pianificazione di macro obiettivi, sotto obiettivi e attività.

In termini di focalizzazione verticale, ti aiuta a gestire le risorse e le attività quotidiane.

Ok, ma non basta gestire le attività in base alle priorità?

Si, delle volte però non sono chiare le cose a cui dire sì e a cui dire no.

Invece se hai una visione da qui a tre anni è molto semplice.

Mi fai un esempio?

Certo. Arriva un amico e ti dice: “facciamo questa cosa?”

Tu consulti la tua visione e ti chiedi “questa cosa.. mi aiuta ad arrivare alla mia visione o mi ostacola e mi rallenta?”

Finito.

Per cui la focalizzazione è dire sì a qualche cosa che ti avvicina alla visione e che ti consente di realizzare la tua missione.

Missione che sarà di business se hai un’impresa o di ruolo se sei un dipendente.

Conclusione

Concludo con un paio di domande:

  1. “hai una chiara visione a medio lungo termine?”

perché se non è chiara quella non puoi fare la focalizzazione orizzontale.

  1. “la mattina quando ti svegli, hai chiare quali sono le priorità che ti avvicinano a quella visione?”

E’ chiaro che se rispondi di no alla prima domanda, è più difficile rispondere si alla seconda, fammi sapere nei commenti qui sotto.

Se vuoi scoprire quale è l’”asso nella manica” grazie al quale avere: più risultati nel lavoro e più serenità e realizzazione nella vita puoi usare il video corso gratuito per gli iscritti al Blog.

Non sei ancora iscritto al Blog?

Nessun problema, pigia il pulsantone arancione e potrai iscriverti alla newsletter del Blog e avere accesso al video corso gratuito dove scoprirai:

  • Perchè le soft skills sono in fattore critico per il successo al lavoro
  • Come realizzare più risultati al lavoro grazie alle soft skills
  • La differenza tra realizzare risultati e realizzare sé stessi
  • Come avere maggiore realizzazionedi sé stessi grazie alle soft skills
  • I due tipi di serenità
  • Come avere maggiore serenità grazie alle soft skills

Accedi al video corso gratuito

​​iscriviti alla newsletter del Blog e scopri come avere più risultati al lavoro, più realizzazione e serenità nella vita coltivando le soft skills

Spero che l’articolo ti sia piaciuto.

Se hai dubbi, domande o considerazioni scrivile nei comenti qua sotto e sarà mio piacere leggerti.

Se vuoi condividere questo contenuto con i tuoi contatti puoi usare i pulsantini colorati social che vedi qua sotto, io te ne sarò grato: è riconoscimento molto gradito per l’impegno che io ed i ragazzi del mio team abbiamo profuso.

In ogni caso ti faccio un grosso in bocca al lupo per la tua crescita, benessere e prosperità.

Alla prossima.

Mirco

Immagini: Google images

Commenti

  1. Federica
    • Mirco Bosi

Lascia un commento

Vuoi più tempo per te? Scopri come

Copy link