Soft skills nel curriculum vitae: come dimostrare di possederle

Le competenze trasversali sono alla base del successo nel lavoro, ma come fare a dimostrare di possedere queste soft skills nel curriculum vitae? Scoprilo leggendo questo articolo fino in fondo.

“L'85% del successo nel lavoro dipende dalle Soft skills e il 15% dalle competenze tecniche”. Università di Harvard Condividi il Tweet

soft skills nel curriculum

Nell’articolo di oggi rispondo ad una domanda molto interessante.

La domanda dice: “appurata l’importanza delle soft skills, dato per certo che le aziende le cercano come il pane, cosa posso fare per dimostrare di possedere le soft skills nel curriculum vitae?”

Nel rispondere a questa domanda:

  • farò 6 considerazioni per capire come dimostrare di avere le soft skills nel curriculum,
  • ti mostrerò un sistema innovativo per sviluppare le soft skills

Bene, ora ti lascio all’articolo.

Se vuoi c’è anche il video.

Come dimostrare di avere soft skills nel curriculum vitae

La prima considerazione è che prima di voler dimostrare di avere qualche cosa – ad esempio le soft skills – è meglio sapere cosa sia quel qualcosa che si vuole dimostrare.

La seconda considerazione è che prima di voler dimostrare di avere le soft skills, è utile verificare di possederle veramente e non cadere nella trappola dell’Ego Infantile che distorce la percezione della realtà. 

Cosa vuol dire distorcere la percezione della realtà?

Distorcere la percezione realtà è quella operazione che viene racchiusa nel detto popolare “l’occhio del padrone ingrassa il cavallo”.

Quindi la percezione è come vedi le cose.

L’Ego Infantile te la distorce e fa come il padrone del cavallo: il cavallo è magrolino, non sta in piedi, ma il padrone lo vede bello grasso.

L’Ego Infantile fa la stessa cosa con il possesso delle competenze tecniche e trasversali, su questo tema ti riporto un interessante articolo del mio blog.  

La terza considerazione è che non è sempre vero che le aziende cercano le soft skills come il pane.

Di fatto le aziende, in particolare le PMI, che rappresentano il 75 per cento delle aziende in Italia, cercano persone in gamba, persone sveglie, non cercano una persona che ha le soft skills al giusto livello.

Perché?

Perché sono poche le aziende che hanno chiaro che cosa sono le soft skills e perché sono importanti, non hanno chiaro come si selezionano e come si sviluppano.

Spesso infatti non è facile trovare informazioni corrette sulle soft skills.

Facciamo un esempio.

Se si va nella prima pagina di Google si trovano degli articoli che annoverano tra le soft skills la leadership, ma la leadership non è una soft skill perché “skill” vuol dire “capacità” in inglese e la leadership non è una capacità.

E allora cos’è la leadership?

La leadership è una responsabilità che una persona ha e dal mio punto di vista è anche una responsabilità sociale perché se non si ricopre efficacemente quella responsabilità, le persone dell’azienda e le loro famiglie ne risentono.

Bene, quindi metto in guardia dagli articoli che leggete.

Andiamo avanti.

Quarta considerazione: il curriculum è l’ultima preoccupazione per chi vuole trovare lavoro.

Su questo tema non mi dilungo, ci ho già scritto un interessante articolo che trovi nel mio blog.

Andiamo avanti.  

La quinta considerazione è che se chi riceve il curriculum e ti fa il colloquio è esperto di soft skills, non serve dimostrare nulla perché si accorge da solo del livello di soft skills possedute. 

Inoltre se per caso ti impegni a dimostrare di avere delle soft skills nel curriculum vitae che in realtà non hai, rischi di mettere l’evidenziatore sui tuoi punti di debolezza. 

Sesta considerazione: se chi riceve il curriculum e ti fa il colloquio non è esperto di soft skills, dimostrare di averle non serve a nulla, anzi magari lo convinci pure e poi se non le hai, sono guai per te e per l’azienda.

Bene.

Data l’importanza delle soft skills per il successo nel lavoro, sono felice di presentarti un innovativo strumento per sviluppare le competenze trasversali.

Il sistema innovativo per sviluppare le soft skills

È Coltiva la Crescita Blast.

Mmh, quali sono le caratteristiche di questo sistema innovativo?

Beh, intanto ti dà una visione insieme, è un percorso basato su un’analisi iniziale dei bisogni formativi e c’è una visione d’insieme delle 12 soft skills chiave per portare più risultati nel lavoro, nella vita e per ridurre lo stress.

È uno strumento efficace e versatile allo stesso tempo perché ogni mese viene scelto un libro che viene trasformato in un corso online, i concetti chiave sono estratti dal libro e vengono proposti con diverse modalità.

Quindi ci sono dei video, ci sono degli audio, ci sono delle schede di sintesi e ci sono anche degli esercizi di integrazione che facilitano il passaggio dal sapere, al saper fare.

In più ci sono dei meccanismi di confronto, supporto e divertimento, nel senso che ogni mese è prevista una diretta online per confrontarsi con gli istruttori e compagni di viaggio, per cui c’è anche lo spazio per apprendere grazie a film e modalità giocose.

Inoltre – credo che non guasti – risparmi tempo e denaro, perché questo sistema costa meno soldi e richiede meno tempo rispetto a leggere un libro al mese.

Da qui il nostro motto Un terzo del tempo, il triplo dei risultati!

Se vuoi maggiori informazioni su questo sistema Coltiva la Crescita Blast clicca qui e potrai scoprire più dettagli e iscriverti.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto.

Se hai dubbi, domande o considerazioni scrivile nei comenti qua sotto e sarà mio piacere leggerti.

Se vuoi condividere questo contenuto in cui spiego come dimostrare di possedere le soft skills nel curriculum con i tuoi contatti, puoi usare i pulsantini colorati social che vedi qua sotto, io te ne sarò grato: è riconoscimento molto gradito per l’impegno che io ed i ragazzi del mio team abbiamo profuso.

In ogni caso ti faccio un grosso in bocca al lupo per la tua crescita, benessere e prosperità.

Alla prossima.

Mirco

Immagini: google images

Lascia un commento

Vuoi più tempo per te? Scopri come

Copy link